Inspiration for a greener tanning industry from the Arzignano tanning district.

greenLIFE organizza il convegno #greenleather2016 il prossimo 15 Dicembre 2015

Written by

GreenLIFE organizza per il prossimo 15 dicembre 2015, il convegno #greenleather2016, dalle ore  17.00 alle 19.00, all’Istituto Conciario G. Galilei, di via Vicenza 49, ad Arzignano (Vicenza) Italia. E’ possibile seguire l’evento, tradotto in lingua inglese, con hangout google all’indirizzo https://goo.gl/ssHnCx. Per registrarsi accedere al seguente link: https://goo.gl/HVhwFC. Sarà inoltre possibile commentare e contribuire ai contenuti attraverso la tweetchat #greenleather2016.

Dopo 19 mesi di sperimentazioni, le innovazioni di greenLIFE per il settore della concia che vuole sostenibilità ambientale ed economica.

Si può ridurre l’impatto ambientale dell’attività conciaria mantenendo competitivo il settore? L’Unione Europea attraverso il programma LIFE ha finanziato circa la metà del progetto greenLIFE, green Leather Industry for the Environment. Iniziato a giugno 2014, oggi greenLIFE, con i risultati ottenuti nei primi 19 mesi di sperimentazioni, guarda al futuro e con #greenleather2016 diffonde i risultati raggiunti in termini di diminuzione dell’impatto ambientale e di riutilizzo di residui di lavorazione a vantaggio di altre filiere industriali.

L’incontro si terrà il 15 dicembre nell’aula magna dell’Istituto tecnico superiore G. Galilei di Arzignano, dalle ore 17.00 alle 19.00, una scuola che da 50 anni fa da volano per il maggiore settore industriale del territorio, la concia. Le aziende sponsor del progetto sono Dani e Gruppo Mastrotto, Ikem, Ilsa e Acque del Chiampo.

Le innovazioni fino ad ora raggiunte grazie al progetto greenLIFE, riguardano una nuova tecnica di depilazione ossidativa oggi da portare su scala industriale, individuano possibili sbocchi verso altre filiere di proteine e cheratine recuperate da una avanzata gestione dei residui di lavorazione, presentano nuovi prodotti concianti naturali e ad alta efficacia, all’interno di un approccio di sistema che monitora il presente e anticipa il futuro, attraverso una analisi dell’intero ciclo di vita di prodotti e attività industriali.

La scienza, coniugata con impegno e capacità di guardare avanti in modo innovativo, per il fine comune di preservare le risorse naturali, contribuisce a migliorare l’efficienza ambientale del comparto conciario italiano che pesa per il 65 percento nella produzione europea di pelle conciata e per il 18 percento di quella mondiale.

Programma

Saluti istituzionali

Guido Zilli, Dani: Da greenLIFE a #greenleather2016

Mariano Mecenero, Dani: Portiamo su scala industriale una nuova tecnica di depilazione ossidativa

Giorgio Pozza, Gruppo Mastrotto: Sottoprodotti conciari ad alto valore aggiunto per impieghi in tecnologie biocompatibili e biosostenibili

Marco Colombina, Ikem: Nuovo conciante organico da fonti rinnovabili

Franco Cavazza, Ilsa: Processi di recupero per la produzione di fertilizzanti a base di proteine idrolizzate derivanti da sottoprodotti delle fasi di calcinaio e concia chromium-free

Daniele Refosco, Acque del Chiampo: Concerie a ciclo completo:  l’analisi LCA da qui al futuro.

Conclusioni

Article Categories:
News · Reviews · Uncategorized
Shares
Responsive Menu
Add more content here...